Rassegna stampa 2011

Da Superabile.it del 19 Aprile 2011

EVENTI

Da Bologna la sfida di Willy: “Venite a provare gli sport paralimpici”

Si chiama “Happy hand” la tre giorni di sport per disabili e non organizzata dal 3 al 5 giugno dall’associazione “Willy the king”. Fra gli ospiti Monique Van Der Vorst, Roberto Bruzzone e Beatrice Vio. E l’iniziativa riceve anche il patrocinio del Cip

BOLOGNA – “Vogliamo far provare gli sport paralimpici anche ai ‘normodotati’, poi vedremo chi è il più forte!”. A lanciare la sfida, naturalmente amichevole, è William Boselli, più conosciuto come Willy. Bolognese, 47 anni, grande appassionato di basket, Willy scoprì all’età di 18 anni di essere affetto da un angioma al midollo che gli ha precluso dapprima l’uso delle gambe e poi quello delle braccia: dal 2009, per essergli più vicini, i suoi amici hanno fondato l’associazione “Willy the king group”, e ora lanciano un’iniziativa che si preannuncia già come un grande evento. Si chiama “Happy hand” ed è una tre giorni dedicata allo sport per disabili e non. Dal 3 al 5 giugno a Monte San Pietro (sui colli bolognesi) arriveranno grandi atleti paralimpici, a partire dalla madrina Monique Van Der Vorst, campionessa olandese di handbike e atleta paralimpica dell’anno nel 2009. La tre giorni ha già ricevuto il patrocinio del Cip: “Sono fermamente convinto – scrive il presidente Luca Pancalli in una lettera agli organizzatori – che indirizzare le persone all’acquisizione di valori positivi, di cui lo sport è portatore, sia straordinario strumento di integrazione delle persone disabili”.

“Inizialmente volevamo organizzare una 24 ore di basket – spiega Willy -, poi anche grazie alla polisportiva Monte San Pietro l’iniziativa si è allargata: l’idea di fondo è quella di far provare per un giorno gli sport paralimpici ai ‘normodotati’. Peché la disabilità non è solo stare su una sedia a ruote”. Tantissimi gli sport da provare. Dal volley “seduto” alla danza in sedia a ruote, fino all’hockey su ruote. “Personalmente sono molto curioso di scoprire il ping pong per non vedenti – aggiunge Willy -: ci sarà anche una sfida tra ‘aquile’ e non vedenti”. Accanto alle gare e alle dimostrazioni ci saranno anche gli incontri con grandi atleti dello sport paralimpico. Oltre a Monique Van Der Vorst, a Monte San Pietro arriverà anche Beatrice “Bebe” Vio, mascotte dell’evento. A 14 anni Bebe è già una campionessa di scherma e ha battuto due volte l’oro olimpico Valentina Vezzali in una sfida su sedia a ruote. “Happy hand” ospiterà anche Roberto Bruzzone, che dopo un incidente in moto e l’amputazione di una gamba, ha scalato il Kilimanjiaro e il Gran Paradiso.

Nel programma della tre giorni ci sono anche presentazioni di libri, a partire da “Il ballerino nell’albero”, in cui Willy racconta la sua storia, e incontri pubblici. Con Monique Van der Vorst si parlerà ad esempio di sport, famiglia e disabilità. Willy invece incontrerà i ragazzi delle scuole di Monte San Pietro. “Happy hand” è organizzata dal Willy the king group insieme alla Polisportiva Monte San Pietro: l’evento ha ricevuto il patrocinio di regione e provincia, comune di Monte San Pietro, Coni, Cip, Giba (Giocatori italiani basket associati) e Lega due. Il programma completo della manifestazione è sul sito web http://happyhand.it/. (ps)

(19 aprile 2011)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *